Scoperto un fungo che “mangia” la plastica

Cari lettori,

lo staff di ItalianShow ha deciso di proporvi una scoperta benefica all’intero pianeta terra…E’ stata scoperta una nuovo tipologia di fungo capace di “mangiare” la plastica o meglio, il poliuretano. Questa è stata la scoperta fatta da un gruppo di studenti dell’università di Yale. Si è arrivati a questa conclusione grazie ad una gita scolastica nella foresta Amazzonica.

-Chi l’avrebbe mai detto, che si poteva ritornare da una gita con una delle più grandi scoperte al mondo?

La scoperta risale al 2008, quando gli studenti del corso di Scott Strobel, docente di biochimica molecolare presso la Yale University, si recarono in Ecuador per raccogliere alcuni campioni da studiare in laboratorio. Da questa gita gli studenti scoprirono che quella specie fungina chiamata Pestalotiopsis Microspora
era capace di “mangiare” il poliuretano, una sostanza che è presente in moltissimi oggetti come: frigoriferi, materiali plastici etc…

Gli autori diquesta scoperta sono Pria Anand che: esaminando i campioni, ne ha individuato uno che, a contatto con il materiale plastico, dava il via a una reazione di degradazione. Poi è stata la volta di Jonathan Russel. Lo studente ha isolato l’enzima grazie al quale questo fungo – unico al mondo, per quanto se ne sappia – è  in grado di sopravvivere a una dieta a base esclusivamente di poliuretano, e per di più in ambiente completamente anaerobico (cioè privo di ossigeno), condizione tipica del fondo delle discariche. Le proprietà di questa specie fungina potrebbero essere molto utili nel campo del biorisanamento, ovvero il processo di depurazione del suolo a opera di microrganismi, batteri o funghi.

Ed infine ecco il link della ricerca completa sul fungo scritta in Wikipedia: Pestalotiopsis microspora

Se vuoi sostenerci e aiutarci nella scrittura degli articoli, clicca su dona. Te ne saremo grati :-)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*